Visualizzazione post con etichetta L'Oreal. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta L'Oreal. Mostra tutti i post

mercoledì 4 maggio 2011

Prevenzione del tumore al seno grazie a L'Oreal Paris alla Coop


Si può sconfiggere il tumore al seno? Secondo il famoso oncologo Umberto Veronesi, è possibile guarire nel 98 per cento dei casi, a patto di aderire ai programmi raccomandati di diagnosi precoce. Per dare a tutte le donne la possibilità di sottoporsi a visite specialistiche regolari come la mammografia e l’ecografia mammaria, la Fondazione Umberto Veronesi, L’Oréal Parise Coop sono attualmente impegnati nella “Campagna Nastro Oro. Il tumore al seno non si può prevenire. Si deve.”

In pratica, per ogni suo prodotto venduto dal 26 aprile al 19 maggio negli Ipermercati COOP e dal 19 maggio al 1 giugno nei Supermercati COOP, L’Oréal Paris devolverà 50 centesimi alla Fondazione Umberto Veronesi che finanzierà borse di studio per medici senologi.

Il progetto, volto a incoraggiare e sensibilizzare il pubblico femminile nei confronti della prevenzione, ha come testimonial Barbara D’Urso e Alessia Marcuzzi, scelte per l’impegno sociale e come simbolo dello sviluppo di una maggiore cultura della salute. Sarebbero infatti ancora numerose le donne demotivate e restie a fare il test (3 italiane su 10 tra i 50 e i 69 anni stando all'ultima edizione del rapporto Passi dell'Istituto superiore di sanità non si sono sottoposte nel 2009 allo screening per la prevenzione del tumore al seno).

“Aderire ai programmi raccomandati di diagnosi precoce del tumore del seno –commenta il professor Umberto Veronesi che partecipa alla campagna come testimonial - rappresenta oggi per tutte le donne un’opportunità concreta di salvarsi la vita. Con la diagnosi precoce, riusciamo a scoprire il 20% dei tumori quando sono ancora impalpabili vale a dire rilevabili soltanto con gli esami strumentali (ecografia e mammografia)”.

“Crediamo molto nel grande valore della ricerca e della prevenzione. L’Oréal Paris fonda le sue radici nella ricerca scientifica al cui sviluppo sente il dovere di contribuire con un impegno concreto” afferma Stéphane Grenier, direttore generale di L’Oréal Paris. L’azienda non è nuova a questo genere di iniziative: lo scorso anno si è impegnata in un analogo progetto per la prevenzione del melanoma cutaneo.