Visualizzazione post con etichetta dual plane. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta dual plane. Mostra tutti i post

giovedì 8 marzo 2012

Mastoplastica additiva Dual Plane

La mastoplastica additiva Dual Plane può essere considerata una particolare variente dell'impianto retromuscolare.




Infatti questa tecnica prevede la preparazione di una tasca al di sotto del muscolo grande pettorale staccando questo dalla parete toracica a livello del solco mammario, preservando assolutamente le inserzione del muscolo allo sterno (Dual Plane tipo I )



Si può inoltre , a seconda del caso clinico, scegliere di di effettuare uno scollamento del muscolo dalla ghiandola (in posizione quindi retroghiandolare) sino alla base dell'areola ( Dual Plane tipo II), o ancora proseguire sino al margine superiore dell'areola ( Dual Plane tipo III).



In tal modo si riesce ad alloggiare in maniera ottimale ed armoniosa il polo inferiore della protesi coperta da tessuto ghiandolare e nel polo superiore e medio dal muscoo grande pettorale ottenendo un effetto "lifting".



L'indicazione alla tecnica Dual Plane si ha nei casi di ptosi mammaria moderata.



Da rilevare che tale tecnica non va mai utilizzata per correggere un importante ptosi mammaria con il solo posizionamento delle protesi, ma in tal caso è sempre meglio una correzione con una mastopessi.



Per maggiori informazioni sulla chirurgia estetica del seno
                  
                                 http://www.mastoplasticaroma.com/