Visualizzazione post con etichetta senologia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta senologia. Mostra tutti i post

venerdì 4 dicembre 2009

Tumore al seno, incontro per la prevenzione e diagnosi precoce a Parma

03/12/2009 -
Tumore al seno, incontro per la prevenzione e la diagnosi precoce
Si tiene domani, venerdì 4 dicembre, alle 18 presso l'Auditorium di Banca Monte Parma (via Bruno Longhi, 9) l'incontro con Gemma Martino, oncologa e direttore scientifico del Centro Metis riguardo "Prevenzione e diagnosi precoce del tumore del seno: filosofia e stili di vita".L'incontro è stato organizzato da A.N.D.O.S. Parma onlus (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) in collaborazione con LILT (Lega Italiana Lotta Tumori) e Noi Consumatori Parma, con il patrocinio del Comune di Parma, Banca Monte, Provincia di Parma, Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Parma e Regione Emilia Romagna.Partecipano Luigi Giuseppe Villani per la Regione Emilia Romagna, il delegato del Comune di Parma per le politiche della Salute Fabrizio Pallini, e l'assessore provinciale alle Politiche sociali Marcella Saccani.
Cos'è A.N.D.O.S. Parma Onlus:La sezione autonoma di ANDOS Parma Onlus (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) è nata nell'estate 2007 e si inserisce in una delle più importanti realtà nazionali che si battono per assicurare il massimo in termini di eccellenza delle cure e qualità della vita alle donne ammalate di tumore del seno.ANDOS annovera trai suoi consulenti / volontari giovani medici e specialisti di grande esperienza, alcuni dei quali hanno avuto la possibilità di perfezionarsi all'estero anche grazie ai finanziamenti dati da questa associazione.L'associazione è costituita, oltre che da familiari e amici, quotidianamente a contatto con le donne ammalate, anche da volontarie che hanno vissuto in prima persona l'esperienza della malattia e dell'intervento chirurgico: presenze preziose per l'aiuto nei confronti delle donne ammalate, di cui conoscono i bisogni e le sofferenze e dalle quali sono riconosciute come interlocutore privilegiato.
Cosa fa ANDOS Parma Onlus:ANDOS offre visite per la prevenzione, complete di esame ecografico, controlli periodici e consulenze chirurgiche, oncologiche, fisioterapiche e psicologiche.Tutto questo in un ambito di adeguata formazione professionale degli operatori anche per quanto riguarda la comunicazione e la relazione umana con le pazienti ed i loro familiari.La donna ammalata o già guarita deve infatti essere adeguatamente sostenuta sul piano psicologico e riabilitativo nelle varie fasi della malattia: presso le sedi dell'associazione operano gratuitamente psicologhe, fisioterapiste e volontarie per incontri e ginnastica postoperatoria. A.N.D.O.S. infine organizza incontri divulgativi per la popolazione con esperti che sottolineino l'importanza di sottoporsi periodicamente a visite, ecografie e mammografie: per diffondere la cultura della prevenzione e della diagnosi precoce che rimane lo strumento più efficace per sconfiggere la malattia.
Per informazioni: A.N.D.O.S. Parma Onlus Via Emilia Ovest, 18 tel. 3468917460e-mail: mailto:andos.parma@gmail.com%20Orario: Lunedì e Mercoledì ore 16-18

Per informazioni sulla prevenzione del tumore al seno http://www.senologia.eu/

mercoledì 25 novembre 2009

Cagliari: incontro sulla prevenzione del tumore al seno

venerdì 27 novembre, alle 16, si svolgerà nella sala Venere dell'Hotel Mediterraneo di Cagliari un incontro sulla prevenzione del tumore al seno in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. L'iniziativa è stata presentata da Maria Grazia Caligaris, presidente dell'associazione "Socialismo Diritti Riforme". L'appuntamento, ha spiegato Caligaris, offrirà l'opportunità di conoscere gli specialisti delle unità operative impegnate nella diagnosi e nel trattamento del tumore del Presidio oncologico "Armando Businco" della Asl 8. Sarà infatti possibile porre quesiti ed esporre perplessità. "In Italia - ha aggiunto Caligaris - la prevenzione è ancora una pratica sconosciuta al 50% della popolazione. La Sardegna, purtroppo, non fa eccezione. Nel nostro Paese e nella nostra isola infatti circa la metà dei cittadini non effettua alcuna forma di prevenzione. Ciò accade per diverse ragioni. Nel caso del tumore al seno, che registra un'alta incidenza prevalentemente tra le donne, è però indispensabile sia la prevenzione primaria, che riguarda l'individuazione dei fattori di rischio come un regime alimentare equilibrato, sia la diagnosi precoce. Determinante è però aderire ai programmi di screening per il tumore dell'utero, avviato l'anno scorso, e per il carcinoma del seno, che partirà a breve".

Martedì 24 novembre 2009